giovedì 26 gennaio 2017

Le reliquie di sant'Andral

Il barone Vargas Vallakovich, borgomastro di Vallaki, aveva affidato agli avventurieri un compito: trovare il suo maggiordomo e la dama di compagnia di sua moglie scomparsi da qualche giorno.
Del compito aveva inizialmente incaricato il suo inquietante braccio destro Izek ma senza successo.
L'energumeno non sembrava molto scaltro, tuttavia manteneva costante un'aura di minaccia verso tutti coloro con cui interagiva.
I primi passi furono svolti proprio presso l'abitazione del barone, interrogando una cameriera e la cuoca. Purtroppo dal personale e dagli effetti personali dei due, non emersero indizi utili. Le due persone scomparvero in giorni successivi e sempre durante i festeggiamenti della festa paesana. Veridian scoprì però che Alek il maggiordomo, frequentava spesso la chiesa di Sant'Andral.
La Tiefling propose ai compagni di visitare la chiesa per porre domande al prete.

La chiesa di Sant'Andral era dedicata al Signore del mattino, ma nelle vetrate ed in alcune abbellimenti marmorei, si notavano ancora i simboli di Rad.
Dopo la scomparsa dell'immortale, la chiesa fu convertita in modo grezzo all'antico culto del Signore del mattino. L'oppressione del principe Morphail non aveva permesso di apportare altri interventi.
La chiesa era frequentata da fedeli in preghiera e si respirava un'aria di speranza mista a sofferenza.
Padre Lucian conosceva bene l'anziano maggiordomo Alek e ne aveva una buona opinione. Raccontò che l'uomo era rimasto solo al mondo. Senza figli e parenti prossimi, dopo la morte della moglie, si dedicò al suo lavoro interamente.
Parlando con padre Lucian, Helena fece presente di essere pure lei una religiosa, ma di Tubak. Il sacerdote parlando con la chierica notò non poche similitudini tra Tubak e il Signore del mattino.
Ciò permise al sacerdote di aprirsi agli avventurieri e rivelare loro una cosa che l'angustiava.
Le reliquie di sant'Andral erano state rubate durante la notte dell'ultimo festival paesano.
Il prete era molto preoccupato, poiché a causa di quel furto la chiesa non aveva più la protezione contro gli esseri della notte.
Noghai in un attimo di lucidità osservò "sono scomparse la stessa sera della scomparsa del maggiordomo". "Che coincidenza" espresse Veridian...