domenica 8 gennaio 2017

La forca di Noghai

Lasciata Madam Eva e gli zingari alle proprie spalle, la comitiva riprese il cammino per Vallaki.
Le previsioni della donna stavano ancora animando il viaggio quando dopo un tratto di salita, gli avventurieri arrivarono ad un'altra forca posta in un bivio.
Appeso alla corda vi era un uomo, mentre a lato 11 tombe di cui una vuota.
Helena fu la prima ad accorgersi che l'uomo appeso alla corda assomigliava a Noghai. Il ranger delle steppe gli si avvicinò e non appena si riconobbe, scomparve dalla vista.
Immediatamente dalla forca arrivarono urla soffocate e la sagoma appesa iniziò ad agitarsi: l'impiccato era vivo. Intuendo la natura soprannaturale della situazione, Helena si precipitò a salvare l'uomo, seguita da Veridian.
L'impiccato non assomigliava a Noghai, ma era il ranger stesso. Come fu tirato giù dal cappio, l'uomo vomitò acqua. Cos'era successo? A quale tipo di maleficio avevano assistito?
Fu infine Paul a dare la notizia che le indicazioni stradali impresse sul cartello alla base della forca non corrispondevano con la loro mappa. Quel luogo sembrava in tutto e per tutto la forca incontrata prima dell'accampamento Vistani.
C'era solo un modo per accertarsene, svoltare a destra e seguire le indicazioni per il lago Tser.
Arrivati al lago Tser, gli avventurieri non trovarono nessun accampamento zingaro. Il luogo era lo stesso, c'era pure la cenere di un fuoco da campo, ma non c'erano zingari e neppure segni di una loro imminente partenza? Dov'era finita Madam Eva?
Grog disse "luogo puzza di maleficio, tutto puzza di maleficio, io andare via da qui". Non potendo dargli torto, tutti lo seguirono. Noghai si fece più di qualche domanda, ma non riuscì a trovare risposta.
Dopo aver attraversato un ponte ed aver incrociato la strada che conduceva al castello di Morphail, la comitiva passò sotto ad un altro arco Baroviano. Questo non aveva statue di re Boldaviani e di principi fondatori, ma solo..due enormi statue decapitate. In cima ad esso furono trovati i resti di tre guardie della Boldavia. Tempo di seppellire i morti non c'era e la comitiva passò oltre.
Secondo le loro informazioni avrebbero dovuto trovare prima di Vallaki, il mulino dei Durst.
Dopo un bosco lo trovarono. Le pale giravano, nonostante le condizioni, era sicuramente abitato.
Sulla sua sinistra, sopra ad una collinetta, c'erano 4 tombe.