martedì 4 ottobre 2011

La storia dei Duergar tra mito e leggenda


A seguito della distruzione di Blackmoor, la razza nanesca del Mondo Conosciuto stava lentamente ma inevitabimente scomparendo. L’immortale chiamato Kagyar l’Artigiano, intervenne rimodellando i nani in una nuova razza più resistente alle radiazioni velenose. Dette loro una nuova casa, che i nani chiameranno Casa Roccia. Era il 1800 PI.
Circa 300 anni dopo l’elfo Atziann raggiunge l’immortalità (Immortale 31° Gerarca dell'Entropia, Patrono della corruzione e del tradimento) e adotta la versione azcana del proprio nome, Atzanteotl, che significa Atziann il Divino. Egli comincia a tentare alcuni elfi dell’ombra e determinati governanti azcani con promesse di potere e di gloria, attirandoli lontano dai loro credo. Un crescente numero di elfi dell’ombra (specialmente quelli del clan Schattenalfen) si converte al culto di Atzanteotl.
Nel 1400 PI un gruppo di Schattenalfen seguaci di Atzanteotl ripercorrendo un antico sentiero di migrazione, emergono poco a nord della grande catena montuosa equatoriale, proprio in mezzo ai territori dei nani Kogolor. Essi scendono immediatamente in guerra contro i nani per conquistare le loro terre. L’immortale Kagyar fa sì che Denwarf, il vecchio capo dei nani del mondo esterno, arrivi in aiuto dei Kogolor contro gli elfi dell’ombra. Nel 1395 PI gli Schattenalfen vengono sconfitti pesantemente dai nani Kogolor e sono costretti ad abbandonare la guerra.
 Atzanteotl umiliato per la sconfitta dei suoi seguaci, corrompe i nani prigionieri degli elfi dell'ombra, mutando in parte la loro natura, creando così la razza dei duergar, una sorta di nani corrotti che avrebbero dovuto infiltrarsi tra i clan di nani e gettare discredito a Kagyar.
I Duergar entrarono subito in conflitto con i loro cugini con i quali condividevano un naturale talento e propensione per la metallurgia. Tuttavia rispetto ai primi erano molto più prolifici, aggressivi, pericolosi. I tentativi di screditare i nani in parte riuscirono ed in parte no, infatti se per gli esseri di superficie un nano era un nano a prescindere della parentela, i seguaci di Kagyar isolarono i duergar e li cacciarono. Iniziò così una serie di faide e scontri contro i nani corrotti che vide il suo apice attorno al 730 DI ad opera del condottiero duergar Horgar Firehand che in pochi mesi mise a ferro e fuoco molte citta naniche di Casa Roccia. Tuttavia questo fu l'inizio della rapida fine, dopo la scomparsa del condottiero, i duergar non seppero amministrare i territori occupati e persero terreno rientrando all'interno delle proprie città nelle vie profonde.
Un pò alla volta le scaramucce tra nani e duergar diminuirono fino a che terminarono del tutto. Alcuni esploratori nani affermarono che non c'era più traccia di un duergar per miglia e miglia nelle vie profonde.
L'ultimo avvistamento duergar risale al 802 DI e la domanda che si chiedono molti chierici di Kagyar è la seguente... "dove sono finiti?"